Lene Lovich + Sabrina Napoleona [Live Report]

 [Bologna, Locomotiv Club]

lene lovich band



 

Lene Lovich + Sabrina Napoleona @ [Live Report Bologna, Locomotiv Club, 4/12/2014]

 

sabrina napoleoneL'attesissimo ritorno di Lene Lovich in Italia si è finalmente concretizzato ieri a Bologna con la prima delle sei  date del tour che la vede accompagnata dalla sua band. Ad aprire le danze di questo concerto, che per i più nostalgici ha un sapore particolare, ci pensa Sabrina Napoleone, finalista del premio Tenco 2014. La giovane cantautrice genovese ha presentato il suo ultimo album dal titolo "La parte migliore" e già dai primi brani dimostra anche dal vivo la natura iconoclasta della sua musica, in cui testi dal sapore filosofico si adagiano su strati di chitarre noise e su evocativi accompagnamenti di violino. I vocalizzi di "E' primavera" rimandano allo sperimentalismo di Yoko Ono ma le melodie di "Pugno di mosche" o "Medusa" ci ricordano il cantautorato nostrano di Nada o Cristina Donà. Sul palco Sabrina non dimentica di presentare brani intensi come "Epochè" e il singolo "Dorothy" che con la sua veste sintetica ha conquistato anche la redazione di Rolling Stone Italia.


lene2Il momento più atteso è arrivato, la band prende il suo posto e Lene Lovich sale sul palco con il suo incedere danzante e il suo ormai storico copricapo arabeggiante con tanto di velo di pizzo nero. La setlist attinge a piene mani dal suo primo storico album "Stateless" e i vocalizzi che l'hanno resa celebre tanto da definirla da Maria Callas della new wave non mancano.
Le sue movenze, coniugano i balli anni 80 e il suo passato da ballerina orientaleggiante, quando prima di diventare cantante si esibiva nei locali inglesi proprio in questa veste. "Say when" entusiasma il pubblico, e "Angels" appaga chi è venuto per rivivere quel passato post punk che ancora oggi continua ad affascinare giovani e più adulti. Non manca ovviamente la classica "Lucky number" che l'ha portata al successo e che riassume perfettamente tutte le caratteristiche del suo stile. Lene Lovich non tradisce le aspettative ma anzi dimostra come per lei dal punto di vista artistico il tempo si sia fermato. L' interazione col pubblico e la voglia di divertirsi la rendono ancora oggi una grande artista forse troppo poco considerata.

 

Condividi

 

Nicolo', 05/12/2014