Vai alla lista completa delle Recensioni!
The Liar Trump - Colours [recensione]

[etichetta: La Clinica Dischi]

the liar trump



 

The Liar Trump - Colours (2015)

 

Esordio discografico per i Liar Trump, quartetto classico che più classico non si potrebbe: Luca Russo (voce e chitarra ritmica), Riccardo Lucchini (chitarra solista), Milo Manera (basso) e Giacomo Lomasti (batteria). Vengono da La Spezia, ma ascoltando questo "Colours" avremmo detto Louisiana: puro garage-blues, filtrato sempre e comunque però dall'esperienza hard-rock delle british band degli anni '70, Free e Led Zeppelin su tutti.

L'attitudine della band spezzina è facilmente individuabile nei primi tre brani dell'album: "Crystal Elevator Blues" con quella intro di tromba, è un blues morbido e sonnecchioso, la title-track è un blues n'roll che fa muovere il culo, una cosa che suona come "Long Train Running" dei Doobie Brothers  coverizzata dai Free, mentre "You Will Spot Me", cover di un brano utilizzato da un noto spot, è un garage blues torrido e sensuale che niente ha da invidiare a Black Keys, Kings Of Leon o White Stripes: orgasmico.

Basterebbero questi tre brani per rendere quest'album un mezzo miracolo, ma ci perderemmo la delicata ballad "train", la lieve psichedelia di "Bad Mood", il tiro killer di "Like A Bomb".
Insomma, "Colours" è una piccola bomba che non aspetta altro che farvi esplodere i sensi.

 

 

Tracklist:
1.Crystal Elevator Blues
2.Colours
3.You Will Spot Me
4.Bad Mood
5.Train
6.Like A Bomb
7.Observers
8.Canyons
9.Shine
10.7th Floor 

 

- Pagina Facebook The Liar Trump
Sito Ufficiale La Clinica Dischi
- Sito Ufficiale Costello's

 

Condividi

 

Giacomo Messina 19/11/2015