Vai alla lista completa delle Recensioni!
Capitano Merletti - Watch Out For Satellites And Asteroids [recensione]

[etichetta: Garage Records]

capitano merletti



 

Capitano Merletti - Watch Out For Satellites And Asteroids (2015)

 

Esordio discografico sulla lunga distanza da solista per Capitano Merletti, alias Alessandro Antonel, già chitarrista e cantante di Maya Galattici e Chinasky.

"Musica per amanti e per alieni", così il Capitano autodefinisce il proprio sound, e questo "Watch Out For Satellites And Asteroids" ci propone undici brani più un'intro nei quali la psichedelia alla Syd Barrett incontra Beck, l'indie pop incontra le colonne sonore, per dar vita a un suono vintage, grazie anche alle tastiere analogiche suonate dal Capitano (Farfisa, Rhodes, Glockenspiel, Wurlitzer e chi più ne ha più ne metta).

"Back To Planet Earth" è una cavalcata psichedelica che si conclude con una lunga coda strumentale che dimostra come il nome Piero Piccioni posto nel sottotitolo non sia messo lì per caso. "Why Do You Hesitate" è un beat sbarazzino, profumato di soundtrack e Stereolab, "Hard Times For Devils" è Beck da coctail lounge, mentre "An Egg Into The Sun" è neo-folk ritmato alla Kings Of Convenience.

Tra psichedelia, folk, modernariato vintage, questo lavoro del Capitano piace e convince, ottimo lavoro.

 

 

Tracklist:
1.Desolate Space Shell
2.Back To Planet Earth (While Piero Piccioni Is Floating In My Damaged Brain)
3.Why Do You Hesitate
4.Hard Times For Devils
5.Newspaper
6.An Egg Into The Sun
7.Behind Asteroids
8.Time Of Stars
9.On High Hills
10.God Sent Me A Letter
11.Morning Dream
12.Upside – Down Lone Universe

 

-  Pagina Facebook Capitano Merletti
Sito Ufficiale Garage Records

 

Condividi

 

Giacomo Messina 30/03/2016