Vai alla lista completa delle Recensioni!
The Chanfrughen - Shah Mat [recensione]

[etichetta: Molecole Produzioni]

chanfrughen



 

The Chanfrughen - Shah Mat (2016)

 

A distanza di due anni dal precedente "Musiche Da Inseguimento", ritornano i Chanfrughen, terzetto savonese di Andora formato da Alessandro Bacher (chitarra elettrica), Gianluca Guardone (voce e basso), Andrea Risso (batteria).  Lavoro di chiara ispirazione scacchistica questo "Shah Mat", sin dal titolo che significa "il Re è morto" in persiano, e dal quale è derivato il termine scaccomatto, per poi proseguire con la copertina che vede Spassky e Fischer nel match del secolo di Reykjavik 1972 circondati da chicchi di riso, chiaro omaggio alla famosa leggenda del bramino Sissa sull'origine degli scacchi.

Divagazioni extra-musicali a parte, questo nuovo album è una esplosiva msicela di hard blues, funky, prog, psichedelia, realizzato grazie anche agli ottimi apporti di Agostino Macor de La Maschera Di Cera (synth, clavinet, mellotron, rhodes, organo) e Emanuele Miletti (sitar). Ecco così pezzi come "belize", caldo ed avvolgente blues dai toni lisergici, o ancora i toni orientaleggianti della title track, oppure l'assalto hendrixiano di "T.S.O", esempi di brani torridi e allo stesso eleganti, dotati di energia e fascino, grazie alla strumentazione vintage e all'atmosfera da live in studio.

Cuore, cervello, tecnica, energia e un pizzico di sana contaminazione: la ricetta trovata dai Chanfrughen è perfetta, è proprio il caso di dire "Scacco al Re!"

 

 

Tracklist:
1.Voodoo Belmopan (Ouverture)
2.Belize
3.Parassiti
4.Rhum, Spezie, Sciac Trà
5.Shah Mat
6.T.S.O.
7.Delle Fave
8.Limonov

 

-  Pagina Facebook Chanfrughen
- Sito Molecole Produzioni
- Sito Macramè Trame Comunicative

Condividi

 

Giacomo Messina 25/05/2016