Vai alla lista completa delle Recensioni!
Inutili - Elves, Red Spirites, Blue Jets [recensione]

[etichetta: Aagoo Records]

inutili



 

Inutili - Elves, Red Spirites, Blue Jets (2016)

 

Terzo album per gli Inutili, band proveniente da Teramo che con questo "Elves, Red Spirites, Blue Jets", aggiunge un tassello importante nella propria carriera. Rispetto agli esordi i brani sono meno dilatati e più vicini alla classica froma canzone, ma il livello di sperimentazione raggiunto in queste tracce raggiunge apici di assoluta grandezza: l'opener "Red Spider Fever" è un garage rock apocalittico, un frullatore che mixa Chrome, Half Japanese, Boredoms. "Robots" e il suo lamento lisergico alla Damo Suzuki che poi esplode in un boato rumoristico è un altro degli highlights.

"On Acid Days" è un cerimoniale nero, i This Heat in versione sciamanica, mentre "Turn Off The Television" pare quasi una versione in salsa math rock del noise rock dei Sonic Youth. E si potrebbe continuare così per ogni traccia.Parliamoci chiaro: se avessimo a che fare con una band giapponese o neozelandese saremmo qui a gridare al capolavoro dell'avant rock del terzo millennio. Invece abbiamo a che fare con il più grande segreto custodito dall'underground italiano.

Questo è un album colossale, estremo, difficile ma affascinante, insomma, non lasciatevelo sfuggire.

 

 

Tracklist:
1. Red Spider Fever
2. Robots
3. On Acid Days
4. Turn Off The Television
5. The Screaming Nature of a Criminal
6. We Can Stop at the Ocean for a swim on the Way

Bonus Tracks (CD Only)

7. Definitive Decisions
8. Sunlight
9. Surfing Automa
10. Sprites
11. Sea Eyes
12. Minus- Log

 

- Sito Ufficiale Inutili 
Sito Ufficiale Aagoo Records
- Sito Ufficiale 5ive roses press

 

Condividi

 

Giacomo Messina 03/07/2016