Vai alla lista completa delle Recensioni!
Na Isna - Un Dio Furioso [recensione]

[etichetta: Autoprodotto]

na isna



 

Na Isna - Un Dio Furioso (2015)

 

Già pubblicato come ghost release nel 2014, risultando addirittura tra i candidati alla Targa Tenco per la categoria opera prima, viene finalmente rilasciato ufficialmente "Un Dio Furioso", opera prima dei carpigiani Na Isna, band capitanata da Marco Lodi, musicista e cantautore originario della Guinea-Bissau, e proprio dalla sua terra d'origine deriva il nome della band, nome che viene usato per ricordare a chi lo porta che è destinato, presto o tardi, a confrontarsi con la propria provenienza, con le proprie radici, e che in un certo senso a quelle appartiene.

Quello proposto dalla formazione modenese è un pop-rock cantautorale elegante e complesso, ricco di riferimenti poetici, da Andrea Zanzotto ("Stri-Stri") a Dylan Thomas ("Il Gobbetto Del Parco", interessante esperimento electro-pop "nevrotico" che si discosta dal resto dell'album), passando per Arthur Rimbaud ("Canzone Della Torre Più Alta"). 

"Un Dio Furioso" è opera prima ambiziosa e ben fatta, frutto di una band dalle grandi capacità e che sa quello che vuole.

 

 

Tracklist:
1.Canzone Della Torre Più Alta
2.Neri Mai
3.Un Attimo
4.Stri-Stri
5.Il Gobbetto Del Parco
6.Sui Tuoi Passi
7.Canto Di Migranti
8.Solleva Il Viso
9.Tigri Dagli Occhi
10.Un Flusso

 

- Pagina Facebook Na Isna 
Sito Ufficiale Libellula Press

 

Condividi

 

Giacomo Messina 20/06/2016