Vai alla lista completa delle Recensioni!
Daushasha - Luna [recensione]

[etichetta: La Coperta Dischi]

daushasha



 

Daushasha - Luna (2016)

 

Secondo album per i Daushasha, collettivo veneto che ritorna a tre anni di distanza dall'esordio "Canzoni Dal Fosso", con questo nuovo "Luna", album nel quale la band propone il suo sound molto ballabile ed esplosivo, con influenze che spaziano dalla musica balcanica alla taranta, dal cantautorato italiano anni '60 al punk/rock'n'roll, e reso peculiare dall'utilizzo di strumenti come fisarmonica e violino.

Questa contaminazione di stili e influenze diversi trova la sua massima espressione in brani come "Il Freno", scelto come primo singolo, un balkan folk tirato e danzerino, o ancora nelle melodie malinconiche e gitane di "Canzone Clandestina", o ancora nel gustoso mix tra kleizmer e ritmi in levare di "Luna Abbraccia Troppe Stelle". Chiude l'album un'emozionante versione della tradizionale folk song russa "Oci Ciornie".

"Luna" è senz'altro un disco da ballare, ma anche da ascoltare: allegro e malinconico, romantico e divertente allo stesso tempo, i Daushasha hanno sicuramente fatto un ottimo lavoro.

 

 

 

Tracklist:
1.Preludio
2.Luna Abbraccia Troppe Stelle
3.Artista Senz'Arte
4.Il Freno
5.Le Bestemmie
6.Canzone Clandestina
7.La Canzone Del Fosso
8.Oci Ciornie

 

- Pagina Facebook Daushasha
Pagina Facebook La Coperta Dischi
- Sito Ufficiale Indiebox

 

Condividi

 

Giacomo Messina 15/10/2016