Vai alla lista completa delle Recensioni!
Violentor - Violentor [recensione]

[etichetta: Autoproduzione]

violentor



Violentor - Violentor

 

Inserire questo cd nel lettore è stato come salire sulla macchina del tempo del Dottor Emmett Lathrop Brown, e finire catapultati nei primi anni 80 (e sembra quasi di vederci vestiti di cuoio e denim intenti a scuotere la testa al ritmo incalzante di una trash metal band all'ultimo grido…). Una volta usciti da questa sorta di deja vu possiamo solo dire: bravi, hanno centrato l'obiettivo.

I toscani Violentor suonano irriverenti e taglienti come rasoi e faranno la gioia di tutti i metallari amanti del sound dei Motorhead e dei Venom. Il brano "Too Loud" che apre il disco è un vero e proprio assalto frontale fatto di suono e ritmo. La voce ruvida e arrabbiata di Alessio ''the Dog'' Medici ricorda molto la voce di Lemmy e l'energico approccio della band trova sfogo nell'hardcore di scuola Raw Power.

Proseguendo con l'ascolto ("Awakened in Death", "My Stomach Strong and Fit" e la bella "Genocide") ci accorgiamo che il sound della band è un efficace crossover di thrash metal e hardcore, che accontenterà gli amanti di entrambi i generi. "Dismiss The Evil" con il suo intro "retro" riesce a ricreare le atmosfere dei vinili, riportando alla nostra memoria i tempi in cui compravamo i primi dischi. La veloce e cattivissima "F.Y.I." e "Go To Hell" (con intro di basso in pieno stile Kilmister) chiudono Violentor.

Il trio di Lucca è promosso a pieni voti.

 

 

Tracklist:
1. Too Loud
2. Awekened In Death
3. My Stomach Strong And Fit
4. Genocide
5. We Hate All
6. Sycophant
7. Dismiss The Evil
8. F.Y.I.
9. Go To Hell

 

 

- http://www.myspace.com/violentor666

 

Brothers in arms, 03/09/2011