Vai alla lista completa delle Recensioni!
Plastic Light Factory - Hype [recensione]

[etichetta: Autoprodotto]

hype



 

Plastic Light Factory - Hype (2016)

 

Esordio discografico per i Plastic Light Factory, terzetto formato da Moritz Meyns (chitarra, hog, electric sitar e voce), Alessandro Belletti (basso, hog, rhodes, mellotron e cori) e Andrea Zanini (batteria e cori). Come detto, "Hype" rappresenta la prima prova per questo trio mantovano di origine, ma con la Gran Bretagna nel cuore: i cinque brani che formano questo breve Ep infatti profumano di psichedelia, beat, new new wave anni Zero.

"Colour Of The Morning", dopo un'intro interlocutoria, si lancia in una trascinante cavalcata alla Kooks, mentre "Oceanic Trench" è romantica e allo stesso tempo inquieta, in pur stile Jam. In "Little Adventures" i ritmi rallentano un po', e il tono si fa più psichedelico e confidenziale. "Robyn" è invece un uptempo che guarda in casa Franz Ferdinand. Chiusura affidata alla scarica di adrenalina post-punk di "Jakiteko".

I Plastic Light Factory sanno quello che fanno, non sembra di essere alle prese con dei (quasi) debuttanti: intriganti, cool, vintage e paraculi il giusto, questi ragazzi si faranno valere anche in futuro, intanto godiamoci e sculettiamo con "Hype".

 

 

Tracklist:
1.Colour Of The Morning
2.Oceanic Trench
3.Little Adventures
4.Robyn
5.Jakiteko

 

- Pagina Facebook Plastic Light Factory
Pagina Facebook Chains - Press & Promotion

 

Condividi

 

Giacomo Messina 04/02/2017