Vai alla lista completa delle Recensioni!
Alessandro Fiori - Plancton [recensione]

[etichetta: Woodworm]

plancton



 

Alessandro Fiori - Plancton (2016)

 

Ritorna, a tre di distanza dal precedente "Cascata", Alessandro Fiori, già voce dei Mariposa, e impegnato in altri progetti come Amore, Craxi, BettiBarsantini. In questo nuovo "Plancton", ecco la svolta radicale di Fiori, che realizza un album sperimentale, pieno di elettronica, secondo le stesse parole del cantautore aretino "Il mio Kid A".

"Aaron" è la "modern dance" dei Pere Ubu che incontra la musica concreta, la title-track è uno strumentale che disegna traiettorie oscure, fosche, inquietanti, liquide. "Ho Paura" tra bordoni, suoni in reverse e beat minimali, è un recitativo claustrofobico. "Ivo E Maria" è forse il momento più "cantautorale": dopo una caotica intro di suoni trovati, l'harmonium e gli archi disegnano una ballata spettrale e malinconica. L'ironico techno-blues di "Mangia!" diverte e, addirittura, fa ballare, ma è solo un episodio, perchè "Madonna Con Bambino Rubato" trasporta Finardi in una dimensione post-industriale e ultraterrena allo stesso tempo.

"Plancton" non è sicuramente un disco per tutti: merita cervello fino e orecchie educate affinchè venga compreso in tutta la sua genialità e bellezza.

 

 

Tracklist:
1.Aaron
2.Plancton
3.Piazzale Michelangelo
4.Margine
5.Ho paura
6.Ivo e Maria
7.Galluzzo
8.Mangia!
9.Madonna con bambino rubato
10.Sereno

 

- Pagina Facebook Alessandro Fiori
- Pagina Facebook Woodworm
- Sito Ufficiale Promorama

 

Condividi

 

Giacomo Messina 17/12/2016