Vai alla lista completa delle Recensioni!
Passenger Side - It Means A Lot [recensione]

[etichetta: Cabezon Records]

passenger side



 

Passenger Side - It Means A Lot (2016)

 

Esordio discografico per i Passenger Side, progetto nato dalla mente di Mario Vallenari (Dead Man Watching, chitarra acustica ed elettrica, voce), insieme a Simone Marchioretti (Facciascura, batteria), Luca Zoccatelli (Vladi Blues Band, basso), Michele Martinelli (Dead Man Watching, chitarra elettrica) e Lorenzo Masotto (Le Maschere di Clara, pianoforte).

I cinque musicisti veronesi hanno creato con "It Means A Lot", una sorta di concept basato sull'idea del viaggio dal lato del passeggero, con lo sguardo perso nell'orizzonte, un progetto basato sull'urgenza, non sulla progettualità. A sostenere l'idea della band c'è una manciata di brani che attingono dalle sonorità anni '90, da certo grunge all'alt country, passando per lo slo-core, il tutto avendo come punto di riferimento il folk-rock elettrificato alla Neil Young. Ecco così brani suggestivi come "Black Dawn", pensosa ed emozionante ballad con il pianoforte protagonista, oppure "Devil Said", agrodolce filastrocca blues, o ancora "Pieces", che suona come se i Galaxie 500 coverizzassero "Vicious", o infine gli umori west-coast dell'acustica "I Swear To Love You".

"It Means A Lot" è un lavoro piacevolmente fuori dal tempo, uno di quei dischi capaci di colpirti al cuore con discrezione e semplicità, senza effetti speciali, ma con tanta sincerità.

 

 

Tracklist:
1.Last Night Alive
2.Black Dawn
3.Devil Said
4.Pieces
5.I Swear To Love You
6.Out
7.Here
8.It Means A Lot

 

- Pagina Facebook Passenger Side
Sito Ufficiale Cabezon Records

 

Condividi

 

Giacomo Messina 12/02/2017