Vai alla lista completa delle Recensioni!
The Somnambulist - Quantum Porn [recensione]

[etichetta: Slowing Records]

quantum porn



 

The Somnambulist - Quantum Porn (2017)

 

Nuovo album per i Somnambulist, collettivo italo-tedesco formato da Marco Bianciardi (voci e chitarre, già batterista negli Elton Junk e chitarrista nei Caboto), Thomas Kolarczyk (basso) e Luca Andriola (batteria). "Quantum Porn", questo il titolo dell'album è un tour de force di 16 brani per 70 minuti di musica che spazia tra le influenze più variegate: la new wave newyorkese nevrotica di "Transverberate", il noir-pop decadente alla Crime & The City Solution di "The Unmanned Song", oppure la sparata alla Primus di "Goddamnland", o ancora la brevissima sparata math rock di "Scruf".

Tanta carne al fuoco, tanta energia e tanto stile, ma ogni tanto si sente un certo manierismo e una certa mancanza di omogeneità. Peccato perchè le qualità per sfornare un ottimo disco c'erano tutte.

 

 

Tracklist:
1.Transverberate
2.Deeply Unutterable & Unimpressed
3.The Unmanned Song
4.Unbegotten
5.The Grand Anthem of the Unnoble Nation of...
6.Goddamnland
7.The Slowing Clock
8.Ronald Stark
9.Resume Where God Had Stopped
10.Scruf
11.A Ten Thousand Miles Long Suicide Note
12.Sundrum Ln
13.Ultramarine Blues
14.The Science of Hidden Purposes
15.Revolution in Yr Tongue
16.Green Ice

 

- Pagina Facebook The Somnambulist 
Pagina Facebook Slowing Records
- Sito Ufficiale Volume Up

 

Condividi

 

Giacomo Messina 09/07/2018