Vai alla lista completa delle Recensioni!
Venua - Gli abitudinari

[etichetta: Libellula Music]

Venua - Gli abitudinari




Venua - Gli abitudinari




E’ difficile inquadrare in un genere specifico lo stile dei Venua. Le caratteristiche sonore della band bergamasca infatti sono contraddistinte da un eclettismo che è difficile trovare nelle band di oggi. Si parte sicuramente dal rock ma non mancano elementi elettronici e una componente pop dettata dalle melodie cantate rigorosamente in italiano. Storie di vita quotidiana saltellano a ritmo sincopato in pezzi come "Insolito” o "Barrie”, ma c’è anche qualcosa di caraibico nella traccia che dà il titolo all’album. Le ambientazioni dei brani sono le più disparate ma tutto è tenuto insieme dalla voce di Samuele Ghidotti che riesce a delineare un filo rosso comune a tutti i pezzi.

"Gli abitudinari” unisce ironia e frenesia moderna espressa nei testi a coinvolgenti tappeti sonori che spaziano in vari generi, creando sempre nuovi scenari. Quello dei Venua è un modo singolare di proporre rock, un modo che di certo non annoia ma anzi incuriosisce con lo scorrere delle tracce. Rhodes e Synth contribuiscono sicuramente ad arricchire l’originalità delle scelte strumentali degli arrangiamenti che proprio per questi accorgimenti si distaccano dal comune.



Tracklist

01 Mare

02 Insolito

03 Barrie

04 Funziona bene

05 La precisione

06 Buon compleanno

07 Gli abitudinari

08 Tunnel

09 No!!

10 Viaggio spesso




- http://www.myspace.com/venuaband
- Sito Ufficiale Libellula Music


Nicolò, 17/02/11

(Se vuoi scrivere un commento all'autore della recensione: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )