Vai alla lista completa delle Recensioni!
Knives Out - Here Again [recensione]

[etichetta: Nextpunk Records]

knives out




Knives Out - Here Again

 

 
Macello, macello e ancora macello. Questo è il comandamento degli svizzeri Knives Out, giunti alla pubblicazione del loro primo full lenght album. Il gruppo suona una sorta di skate punk con marcate influenze hard rock che rimanda sia al punk rock "Oi" tedesco che a quello dell'underground americano di Pennywise, Bad Brains e compagnia bella.

Il disco è  ben suonato e la produzione è pienamente in linea con lo spirito dei brani: pochi fronzoli, dritti alla sostanza. E di sostanza, quanta ce n'è? Ecco, non molta. Eccezion fatta per alcuni brani meglio riusciti, come la title-track "I'm Here", con cui si apre il disco,  "No more Aid for Haiti", sorretta da un bel riff di chitarra, e "Welcome to the crew", traccia che chiude l'album, non si segnalano particolari note d'interesse. Certo, verosimilimente lo scopo del disco è quello di sferrare un pugno in faccia all'ascoltatore, e si può dire che lo scopo venga raggiunto.

Forse però sarebbe stata buona cosa concedere qualche pausa dai cazzotti per lasciar spazio a idee più fresche, a qualche spunto interessante che permettesse ai Knives Out di distinguersi dalla massa di gruppi punk che popolano la scena alternative europea. Cosa che invece non avviene, appiccicando sul disco l'etichetta di "uno tra i tanti".

 

 

Tracklist:
1 - I'm here
2 - Desolate road
3 - Wait
4 - In the land of dreams
5 - Walking away
6 - United we stand
7 - Start again

 

 

- http://www.myspace.com/knivesout2007
- Sito Ufficiale Nextpunk Records
- Sito Ufficiale Indiebox

 

Luca Piana, 10/01/2012