Vai alla lista completa delle Recensioni!
Davide Ferrario - F [recensione]

[etichetta:Novunque]

davide ferrario f




Davide Ferrario - F

 

Forte dell’esperienza di turnista a fianco di Battiato, Nannini, Pelù, Ferrario si propone come esponente di un non banale cantautorato italiano aggiornato dalla lezione dell’elettronica nonché di certo pop-rock britannico. Ma non è tutto oro quel che luccica, e la proposta finisce per non essere poi tanto innovativa. Echi sanremesi depotenziano il tasso di emotività di un disco che con un po’ coraggio in più avrebbe conquistato consensi anche nella scena indie. Sennonché il lavoro è troppo complesso per le vaste platee, troppo commerciale per gli stereo abituati a sonorità meno usuali.

Non mancano melodie azzeccate, Retrocattiva, ad esempio, non sfigurerebbe in una release dei Subsonica. Il punto è che Ferrario produce un ibrido che lascia l’amaro in bocca per ciò che sarebbe potuto essere, ed invece non è. Gustosi arrangiamenti elettro-pop convivono con aperture armoniche stucchevoli, ammiccamenti indie-alternative abbelliscono canzoni mainstream. L’incipit (Come ieri) promette bene: suoni sintetici, un groove rallentato e profondo, un pezzo cupo, testo tagliente. Poi il pathos scende, Caos è un rockettino con una spruzzatina di elettronica, mentre Non capiranno esplicita il tenore della proposta: musica leggera impreziosita da arrangiamenti ricalcanti soluzioni strappalacrime.

Si susseguono brani più che dignitosi (L’ultimo giorno che ho), dolorose digressioni al pianoforte (Stanze vuote); ad un tratto parte un tappeto di tastiere che fa tanto cosmiche music che incontra Battiato (Io qui ci sono già stato), e l’attenzione dell’ascoltatore è riconquistata. Giusto il momento di infilare la possibile hit: un featuring con Lele Battista che gioca con un synth-pop in salsa Samuele Bersani che non graffia. Come non graffia Senza una ragione, dove il pop moderno si trastulla l’elettronica (alla Subsonica) senza mai esagerare. Tutto resta misurato, perciò poco emerge. Chiude il lotto Non ci sono altre domande, una ballad dolce e sofisticata, cifra di un lavoro certosino che non colpisce il cuore.

 

 

 

Tracklist
01. Come Ieri
02. Caos
03. Non Capiranno
04. Retrocattiva
05. L' ultimo Giorno che Ho
06. Stanze Vuote
07. Io qui ci sono già stato
08. Cercando un Senso ( feat. Lele Battista)
09. Via di Qui
10. Senza una Ragione ( feat. Lorenzo Palmieri)
11. Se non so Sbagliare
12. Non ci sono altre domande

 

 

 

- Sito Ufficiale Davide Ferrario
- Sito Ufficiale Novunque
- Sito Ufficiale Libellula Music

 

P.M., 01/03/2012