Vai alla lista completa delle Recensioni!
Antonino Di Cara - Novelle dell’Altrove [recensione]

[etichetta: Garage Records]

antonino di cara novelle dell'altrove



 

 

Antonino Di Cara - Novelle dell’Altrove   (2012)

 

Antonino Di Cara oltre ad essere un mio coscritto è uno di quelli che inviterei volentieri ad una festa di paese o in un cortile sperduto a bere qualche goccio e a suonare accompagnato da una fisarmonica di fiducia. Lo farei perché in lui riconosco uno spirito conviviale, una sensibilità quasi poetica, una passione per le radici sonore del nostro paese ed uno sguardo attento all’orizzonte di altri mari.

Non lo farei però per l’autenticità delle sue composizioni anche se è spontaneo domandarsi oggi: può il folk essere originale? Forse, a parte ciò, “Novelle dell’Altrove” ricorda e richiama in modo fin troppo esplicito per i miei gusti Guccini, De André, Branduardi, I Gang e last but not least i cari e vecchi Modena City Ramblers. 

Detto questo se lo incontrassi mi farei raccontare quante volte si è ascoltato ciascuno di questi artisti prima di andare a comporre l’album, brinderei e poi mi lo lascerei cantare  Lo sposo di Marianna che è proprio una bella canzone.

 

 

Tracklist

1.       L’amante della luna  pathos
2.       Il viaggiatore
3.       Il capitano dei marinai
4.       Il soldato
5.       Il frate
6.       L’uomo di poche parole
7.       L’angelo ubriaco
8.       Lo sposo di Marianna

 

- http://www.myspace.com/antoninodicara
- Sito Ufficiale Garage Records

 

Massimiliano "Señor Chili" Ciliberto, 11/05/2012