Vai alla lista completa delle Recensioni!
The disappearing one - Several Efforts For Passionate People [recensione]

[etichetta: Seahorse Recordings]

the disappearing one



 

The disappearing one - Several Efforts For Passionate People     (2012)

 

Secondo disco ufficiale per la band campana che segna una fase successiva del percorso di esperienza e indipendenza creativa dei musicisti, essendo stato autoprodotto e registrato in “casa”. L'album, pubblicato per la Seahorse Recordings, esce a due anni di distanza dal disco di debutto del 2010, intitolato “Transitional Phase”, e si configura come una sorta di documentario che rappresenta ed esprime quello che i The Disappearing One sono diventati oggi, attraverso canzoni folk rock con sound angloamericano di base.

Il debut album, invece, era un mix di brani originali della band più cover di pezzi di artisti e gruppi, come Jeff Buckley e i Radiohead appartenenti al bagaglio musico - culturale dei musicisti campani in questione. 13 brani che, sottolineando la capacità compositiva del gruppo e i ritmi coinvolgenti che si creano, riescono a sorprendere il pubblico di ascoltatori, colpito anche dai testi coinvolgenti delle canzoni, in lingua inglese e meritevoli di un ascolto non superficiale. Ispirazione e dedizione certamente riconosciute ai The Disappearing One, i quali, dopo aver fatto tutto da soli, danno una speranza artistica di maturazione ulteriore con questi brani che, realizzati in stile prevalentemente pop  e contornati da vibrazioni di chitarre acustiche e archi, risultano essere curati sia a livello vocale che   sonoro, come si nota nella ritmata “KMY” o nell'intrigante singolo “The Time has Fallen”.

Elementi decisamente positivi riscontrati nell'analisi del disco, da cui scaturiscono buoni risultati per la band, composta da Fabio Giobbe, cantante e anche prima chitarra, Marco Normando al basso, Andrea Gallicola, nel ruolo di batterista e Andrea Freschi alle chitarre. Musica dolce, grintosa e dall'atmosfera raffinata, testi in lingua inglese e brani dall'elevato valore ritmico dimostrano come il quartetto sia in via di ulteriore evoluzione artistica sia per quanto riguarda l'aspetto fonico e vocale che per quello compositivo, carattere di originalità espressiva.

 

 


Tracklist
1.    Two Ways Efforts
2.    Eyes Closed in the Sun
3.    The Time has Fllen
4.    Borders Ride
5.    KMY
6.    Vince
7.    57 Hurts
8.    Looking for Specials
9.    Stop, Think and talk
10.   Ask More
11.   Not yet, not yet
12.   Everything is Choice
13.   The pale is past

 

- Sito Ufficiale The Disappearing One
- Sito Ufficiale Seahorse Recordings
- Sito Ufficiale Lunatik

 

Federico Di Massimantonio, 24/05/2012