Vai alla lista completa delle Recensioni!
Homer – The Politics Of Make Believe [recensione]

[etichetta: Funtime Records]

homer



 

Homer – The Politics Of Make Believe     (2012)

 

 

Vengono dal Belgio, si chiamano Homer, ma con i Simpson non hanno nulla a che fare: quello che ci troviamo di fronte è un combo di hardcore-metal “assatanato”, violento, duro, incazzato contro il sistema. Questo “The Politics Of Make Believe”, è il loro quinto album sulla lunga distanza, anche questo, come gli altri, pubblicato per la piccola label Funtime Records.

I loro pezzi schiumano rabbia (la title-track, o anche “Vamos”), ma dimostrano anche una perizia tecnica degna delle migliore speed-trash metal bands (“My Demons Didn't Make It To The Future”). Altre volte rallentano i tempi e i pezzi si fanno più meditati e “melodici” (è il caso ad esempio di “My Last Piece Of Ignorance”), oppure le atmosfere si fanno più gotiche (la conclusiva “The Scene Is Sacrified”): in ogni caso il risultato resta sempre di ottimo livello.



Tracklist:
1.The Politics Of Make Believe
2.My Demons Didn't Make It To The Future
3.My Last Piece Of Ignorance
4.Disciples Of Rock N'Roll
5.White Does Rhyme With Empty
6.Inferno
7.This Statue Won't Fall Down
8.Vamos!!!
9.The Path That Leads To Reason
10.This Scene Is Sacrified

 

 

- http://www.myspace.com/homer666
- Sito Ufficiale Indiebox

 

Giacomo Messina, 20/06/2012