Vai alla lista completa delle Recensioni!
Signs Preyer – s/t [recensione]

[etichetta: Red Cat Records]

signs preyer



 

Signs Preyer – s/t       (2012)

 

 

Attivi dal 2006, e con una importante esperienza maturata come live-band (hanno suonato con, tra gli altri, Paul DiAnno e Corrosion Of Conformity), i Signs Preyer arrivano al loro debutto sulla lunga distanza. La band umbra, formata da Corrado Giuliano (voce), Enrico Pierantozzi (chtarre), Andrea Vecchione Cardini (basso) e Giacomo Alessandro (batterie), si muove con disinvoltura lungo la linea che separa sludge, southern metal, thrash e hard rock classico, sprigionando sembpre un sound caldo e al tempo stesso potente.

Tra i pezzi più riusciti, da segnalare in primo luogo l'opener “Anger”, che dopo un'intro arpeggiata, scarica in pieno tutta la sua carica, “Dark Soul”, heavy ballad dai toni quasi psichedelici, il groove metal alla Black Label Society di “Just To Kill You”, il mid tempo da manuale dell'hard rock di “Killer Instinct”, e le atmosfere hard blues di “Bitch Witch”.

Con questo album di debutto, la band di Orvieto ha colpito nel segno, realizzando un album di buona qualità, duro e coinvolgente.

 

 

Tracklist:
1.Anger
2.Bitch Witch
3.Dark Soul
4.Hell
5.It Comes Back Real
6.Just To Kill You
7.Killer Instinct
8.Painless Pain
9.Signs Preyer

 

 

- http://www.myspace.com/signspreyer
- Sito Ufficiale Red Cat Promotion
- Sito Ufficiale Andromeda

 

Giacomo Messina, 27/06/2012