Vai alla lista completa delle Recensioni!
Kardia – No [recensione]

[etichetta: Killer Pool Records]

kardia no



 

Kardia – No      (2012)

 

 

Dopo una vita artistica spesa nei bassifondi dell'underground, per la band romana dei Kardia sembra arrivato il momento per fare il botto: il loro nuovo disco “No”, ha infatti tutte le carte in regola per diventare un successo: le asperità post-punk dei lavori precedenti sono state smussate per lasciare spazio ad atmosfere agrodolci e malinconiche che ben si legano ad un ottimo uso dell'elettronica, e a liriche intrise di inquietudine post-adolescenziale.

Prendiamo per esempio il singolo d'esordio “Rondini”: è un meraviglioso esemplare di pop song come non se ne ascoltava da tempo, prodotta in maniera esemplare, e con un ritornello “ruffiano” al punto giusto. I pannelli ascensionali di synth di “Vertigine” hanno le loro radici stabilmente piantate nella new-vave anni '80, “La Stabilità” ha echi “battiateschi” in salsa indie-rock.

Convincenti sono anche le austere ambientazioni elettroniche alla Garbo di di “Le Suore”, e la sfuggente umbratilità di “Settembre”. Un disco convincente che presumibilmente sarà vincente, o almeno così auguriamo alla band.

 

 


Tracklist:
1.La Stabilità
2.Rondini
3.Settembre
4.Shooting Stars
5.Hiroshima
6.Suore
7.La Tempesta
8.Etica
9.Vincoli
10.L'Inganno
11.Vertigine

 

 

- Sito Ufficiale Kardia
- http://www.myspace.com/killerpoolrecords
- Sito Ufficiale Promorama

 

Giacomo Messina, 28/06/2012