Vai alla lista completa delle Recensioni!
Peggio Emilia - Anticittadino [recensione]

[etichetta: Autoproduzione]

peggio emilia - anticittadino



 

Peggio Emilia - Anticittadino   (2012)

 

 

Autoproduzione e punk: questi sono i Peggio Emilia, al secolo Gio, Dario, Mors e Dave, gruppo emiliano attivo dal 2007 che si presenta con Anticittadino, il loro secondo album, portando avanti un concetto di autoproduzione del disco, registrato in casa e con strumenti analogici riducendo al minimo l’editing digitale.

Cassa dritta e pezzi veloci, questi ragazzi emiliani suonano e dicono quello che hanno da dire e lo fanno con velocità e potenza, urlando in faccia tutto a tutti. I testi, infatti, da non sottovalutare, sono molto schierati ma riescono con semplicità e schiettezza a raccontare bene la società nella quale viviamo, anche con diversi riferimenti a fatti di cronaca e a situazioni che purtroppo tutti noi conosciamo. Altro particolare è il booklet, curato da un da disegnatori quali Akab, Officina Infernale, Simone Lucciola di Lamette Comics, Ciro Fanelli, Rocco Lombardi, e, in perfetto spirito punk, sulla custodia c’è scritto “non pagare più di 5 euro”.

Passando ai temi affrontati, si passa dalle accuse al popolo italiano che vive perennemente nella felicità dell’ignoranza in “Se”, alle critiche alla società occidentale di “Dalla Parte Sbagliata del Mondo”; ci parlano poi dell’ipocrisia della percezione di sicurezza sociale in “Vox Populi” ma anche di quella dei tanti sfruttatori sessuali dei paesi in difficoltà “Mal D’Africa” e dei “Nuovi Schiavi” che facciamo finta di non vedere e di tanto altro.
Alzate il volume e cominciate a pogare.

 

 


Tracklist:
01. Se
02. Dalla parte sbagliata del mondo   
03. Il vangelo dell'odio
04. Le parole fanno male
05. Vox populi
06. Giochi sporchi
07. Mal d'Africa
08. Riprendiamoci la musica
09. Tutto bene
10. Questione di giorni
11. Nuovi schiavi

 

- Sito Ufficiale Peggio Emilia

Adriana Matone, 19/07/2012