Vai alla lista completa delle Recensioni!
GPL – Phoenix [recensione]

[etichetta: autoprodotto]

gpl phoenix



 

GPL – Phoenix     (2012)

 

 

Tornano i GPL, band dalla storia lunga e travagliata: formata nel 1999, e poi sciolta nel 2005, la band lombarda si è riformata nel 2010, con alcuni cambi di formazione. Questo “Phoenix”, è un breve Ep autoprodotto, appena 5 pezzi per neanche venti minuti di musica.

Il sound della band si colloca a metà tra il vecchio hardcore melodico stile Rise Against e Bad Religion, e il pop-punk di band più moderne come Offspring o NoFx. A darci il benvenuto una cadenza intro di batteria, e poi parte “Song Of Liberty”, un brano nel quale parti vocali corali e orecchiabili, ben si amalgamano con  i riff di chitarra allo stesso tempo aggressivi e melodici.

Il resto del disco prosegue sulla stessa falsariga, senza guizzi di genio, ma con la grande capacità di farci muovere la testa e battere il piede. Del resto non penso che si potesse chiedere di più a un lavoro del genere. La chiusura è affidata a “Letters to Myself”, brano melodico in puro “Californian Style”

 

 

Tracklist:
1.Song Of Liberty
2.City's Down
3.The Age Of Green Pastures
4.So Long
5.Letters To Myself

 

 

- http://www.myspace.com/gplhc

 

Giacomo Messina, 28/07/2012