Vai alla lista completa delle Recensioni!
Tilt - L'evoluzione delle ombre [recensione]

[etichetta: Mescal]

Tilt - L'evoluzione delle ombre

 

 

Quella dei Tilt, giovane band emiliana, è una vera passione per il rock inglese. Lo si intuisce subito dalle prime note di questo primo album dal titolo “L’evoluzione delle ombre” dove rivivono stili diversi come Coldplay, Divine Comedy, o i primi Radiohead. Un disco che racconta l’evoluzione della società e dei rapporti umani. Tutto condito da una buona dose di melodia in brani orecchiabili dal sapore radiofonico. Le precedenti esperienze dei componenti dei Tilt in band come Elizabeth e Mamamicarburo, si avvertono qua e là in pezzi come “Il mezzo alla nebbia” o “Scie chimiche”.

“L’evoluzione delle ombre” è un disco fresco che rispecchia la tradizione brit-pop di oltre dieci anni fa, ma che guarda al futuro con arrangiamenti più moderni. Rigorosamente cantato in italiano, il disco scorre veloce senza intoppi, un buon compagno di viaggio per tutti gli amanti del genere e non solo. Undici canzoni registrate al prestigioso studio di registrazione Esagono di Rubiera (RE) ma masterizzato negli ormai leggendari Abbey Road Studio di Londra. Per chi volesse apprezzare le doti della band consiglierei di partire con l’ascolto di “Paura Mai”, scelta non a caso come singolo di presentazione.

 

Tracklist:

1. Pallida
2. Chi mi aspetta
3. Quello che resta
4. In mezzo alla nebbia
5. Andarsene via
6. Scie chimiche
7. Luminosa
8. Paura mai
9. Come se
10. Angelo
11. Universo

 

 

Sito ufficiale Tilt

Sito ufficiale Mescal

 

 

Nick, 20/05/2011