Vai alla lista completa delle Recensioni!
Of monsters and men - My head is an animal [recensione]

[etichetta: Universal Music]

of monsters and men my head is an animal



 

Of monsters and men - My head is an animal     (2012)

 

C’è chi lo chiama indie folk, chi nu-folk, e chi invece lascia perdere tutte le definizioni e gode di questo tipo di musica per la pura piacevolezza dell’ascolto. Stiamo parlando degli Of Monsters And Men, la band islandese che con il disco di debutto, dal titolo “My head is an animal”, ha messo d’accordo pubblico e critica. L’Islanda è terra di emozioni musicali, da Bjork, ai Sigur Ròs, ai Mùm, ma questa volta siamo lontani dalle atmosfere rarefatte e ci avviciniamo invece al rock/pop anglosassone. “My head is an animal” valorizza la melodia più semplice che ci sia  con un approccio che attinge al folk, ma senza scomodare la tradizione.

“Dirty Paws” apre le danze attirando subito l’attenzione con la sua maestosità, mentre la successiva “King and lionheart” richiama molto i londinesi Mumford & Sons, già apprezzati per questo stile in tutto il mondo. La strada intrapresa dagli OMAM è ancora più delicata, grazie alla voce della cantante Bryndís Hilmarsdóttir e a ritmiche sbarazzine come quelle di “Mountain sound”. L’album prosegue su questa falsa riga, tra brani lenti e più ritmati ma sempre ben strutturati, con arrangiamenti mai banali e sempre coinvolgenti.

“My head is an animal” è un debutto importante che fa conoscere al grande pubblico anche il lato più pop di quel misterioso paese che è l’Islanda.

 

 

Tracklist

    Dirty Paws
    King And Lionheart
    Mountain Sound
    Slow And Steady
    From Finner
    Little Talk
    Six Weeks
    Love Love Love
    Your Bones
    Sloom
    Lakehouse
    Yellow Light

 

 

- Sito Ufficiale Of Monsters and men
- Sito Ufficiale Universal Music

 

Nick, 10/09/2012