Vai alla lista completa delle Recensioni!
Zulus – s/t [recensione]

[etichetta: Aagoo Records]

zulus zulus



 

Zulus – s/t       (2012)

 

 

Gli Zulus sono un quartetto newyorchese, un parto della mente di Daniel Martens e Aleksander Prechtl, attivi in band post-hardcore della Bay Area di San Francisco come Battleship e Prsms, che, per l'occasione, sono accompagnati da jeremy Scott e Benett Holmes.

Questo è il loro primo lavoro discografico, un album formato da otto tracce brevi e fulminanti, tra furori garage-punk e deliri math-rock. L'opener “Spear” martella senza tregua e disegna atmosfere malate degne dei migliori DNA, “Surgery”, è un garage-rock apocalittico, “To Die In Spain” è una fusione nucleare tra Flying Luttenbachers e Big Black.

Disco potente, maligno, che se ha un difetto, è forse nella sua eccessiva monotematicità, ma la sua capacità di riscrivere il garage-rock con le atmosfere malate della New York più claustrofobica, mette in secondo piano questo particolare.



Tracklist:
1.Spear
2.Surgery
3.To Die In Spain
4.Kisses
5.Vibration
6.Blackout
7.Tremolo
8.Death

 

- Sito Ufficiale Zulus
- Sito Ufficiale Aagoo Records
- Sito Ufficiale Five Roses Press

 

Giacomo Messina, 14/09/2012