Vai alla lista completa delle Recensioni!
Matteo Costa – Sono Solo Matti Miei [recensione]

[etichetta: Garrincha dischi]

matteo costa sono solo matti miei



 

Matteo Costa – Sono Solo Matti Miei      (2012)

 

 

Album d'esordio per Matteo Costa, che altro non è che Matteo Romagnoli, che per il suo debutto solista ha scelto di prendere il cognome materno. Per chi non lo conoscesse Costa/Romagnoli è il fondatore di una delle più importanti indie label nostrane, la Garrincha Dischi, nonché produttore di band come Lo Stato Sociale, e membro di 4fioriperzoe e Le-Li.

“Sono Solo Matti Miei” è quindi l'ultimo (almeno fino ad ora) tassello di un pecorso lungo e di qualità. Si potrebbe quasi dire che questo sia un concept album sull'amore: ora declinato in chiave tenera e romantica (l'opener “Hyde Park”, un piccolo gioellino per chitarra acustica e contrappunti di violino), ora ironico (“Appeso Per Le Mutande”, brano che si muove lungo i territori del blues), ora malinconico e agrodolce “la filastrocca autunnale). C'è anche una cover di Cocciante: l'originale rilettura di “Non è Stato Per Caso”.

Prova d'esordio brillantemente superata per una delle più fervide menti del panorama indie italico.




Tracklist:
1.Hyde Park
2.Prima D'Incontrarti
3.Senza Vocali
4.Tu Sei Un Fiore
5.Non è Stato Per Caso
6.Elena Contro Tutti
7.Amore, Vai
8.Come Frizzy Pazzy
9.Appeso Per Le Mutande
10.Io Senza Zoe Ci Ho Provato
11.Dormire Da te
12.Dammi La Forza
13. Francesca E La Rincorsa

 

 

- Sito Ufficiale Garrincha dischi

 

Giacomo Messina, 17/09/2012