Vai alla lista completa delle Recensioni!
Sintomi Di Gioia – S/t [recensione]

 [etichetta: Indidacosa]

sintomi di gioia



 

Sintomi Di Gioia – S/t    (2012)

 

Secondo album per la band piemontese, che, quattro anni dopo il debutto “Segnalibro”, ritornano con questo disco omonimo, che vede la partecipazione di quell'autentico guru dell'indie italiano che risponde al nome di Umberto Maria Giardini (già Moltheni), che ha prodotto il disco e suonato la batteria in alcuni brani.

Questo album segna un cambiamento di rotta sensibile rispetto all'esordio, caratterizzato da atmosfere decisamente rock: complice anche la produzione di Umberto, il sound vira decisamente su lidi cantautoriali, poetici ed evocativi, leggeri ma mai banali. Il particolare cantato di Luca Grossi, si adatta perfettamente alla situazione, e in alcuni casi, ricorda molto proprio la premiata ditta Moltheni/Consoli (nel brano d'apertura “Due Minuti Prima Che Cambiassi Idea”). Molto bella la leggera e nostalgica “Di Blu”, più austera e rarefatta “Ordine”, tutta pianoforte e archi, o la psichedelia lieve e gentile di “Mi Dimentico Di Me”.

Un disco che colpisce al cuore, fuori dal tempo e dalle mode, un ascolto più che consigliato.

 

 

Tracklist
1.Due Minuti Prima Che Cambiassi Idea
2.Calpesto Sassi Preziosi
3.Di Blu
4.Ordine
5.Balcone
6.Varietà
7.Pieno D'Oro
8.Canzone Per T (Da Rivoluzionare)
9.Mi Dimentico Di Me
10. Maggio 2002


- Sito Ufficiale Sintomi di Gioia
- Sito Ufficiale Indidacosa
- Sito Ufficiale Libellula Music

 

Giacomo Messina, 16/01/2013