Vai alla lista completa delle Recensioni!
Orchestra Dark Italiana – S/t [recensione]

 [etichetta: Otium Records]

orchestra dark italiana



 

Orchestra Dark Italiana – S/t     (2012)

 

L'Orchestra Dark Italiana è l'interessantissimo progetto partorito dalle menti di Flavio Michele, voce della band e Federica Nardi, pianista, amante tanto di Ravel quanto del rock n'roll: insieme a Giuseppe Paolillo, chitarrista, e Savino Pace, batterista, hanno dato vita alla band, che, dopo un demo autoprodotto, arriva al debut album omonimo, presentato in anteprima al Medimex, la prima Fiera delle Musiche del Mediterraneo, lo scorso 1°Dicembre.

Mai nome per una band è stato più fuorviante, dato che, sebbene la loro musica sia complessa e composita, non sono propriamente un'orchestra, né tantomeno sono dark, nel significato comunemente accettato. La loro è piuttosto una musica capace di andare oltre gli steccati di genere, e di mescolare alla perfezione le varie anime e influenze della band: dalla psichedelia alla musica elettronica, dalla contemporanea ai ritmi balcanici.

“Rondini” ad esempio è un accenno di free-form jam debitrice tanto del prog quanto del free jazz, “Youthell” getta un ponte sul Mediterraneo, combinando alla perfezione sonorità pugliesi e balcaniche, “Oxà” è una marcetta impazzita che non sarebbe venuta in mente nemmeno al migliore Capossela.

Proposta interessante quella della Orchestra Dark Italiana, destinata ad orecchie attente e desiderose di suoni liberi, privi di vincoli e di definizioni, bravissimi!

 

 

Tracklist:
1 Giappone        
2 Rondini        
3 Vera            
4 Youthell        
5 Bue Muto        
6 L'aperto        
7 Quindici        
8 Suona            
9 Oxà            

 

- https://www.facebook.com/orchestradarkitaliana
- https://www.facebook.com/OtiumRecords
- Sito Ufficiale Fermenti Divi

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 11/03/2013