Vai alla lista completa delle Recensioni!
Pornovarsavia – [O] [recensione]

 [etichetta: autoproduzione]

pornovarsavia [0]



 

 

Pornovarsavia – [O]    

 
Attivi da un paio di anni, già conosciuti dal pubblico con il nome di Carpet Beaters e 2 ep e un album prodotti, sbarcano nel panorama underground italiano i Pornovarsavia con il loro album d’esordio [O]. I cinque componenti della band e l’affiatamento in questo nuovo progetto sono rimasti gli stessi, ma tutto il resto è cambiato.

A partire dalle sonorità, che si snodando tra il rock, l’elettornica e sbandate new-wave (autodefiniscono il proprio genere psycho-rock), alla linearità e profondità drammatica dei testi fino a vantare come produzione Cristiano Santini, leader dei Disciplinatha: ottime infatti la registrazione e il mixaggio che aumentano la piacevolezza nell’ascolto dei testi.

Partenza un po’ in sordina  di questo album con il brano “Odilia”, che si riprende però in seconda battuta con “Bla Bla NYC”, più ritmata e orecchiabile, per poi ricadere nell’oscurità malinconica di “Luz Mala (La Luce Bianca)”. Nuova sferzata di chitarre e di “flusso di coscienza” con “Crisi del sistema tonale” e “Fango e polvere”  e poi di nuovo giù in picchiata fino al pianoforte di “Il giorno che fugge” e al noise del brano finale “L’inutile martirio”.

Questi “psycho” rockers ci portano in un su e giù ritmico e umorale, con qualche stonatura, che ben rispecchia la sottile linea in cui ci troviamo a vivere, tra una precaria sanità mentale e la psicosi collettiva.

 


Tracklist:
01. Odilia
02. Bla bla NYC
03. Luz mala
04. Crisi del sistema tonale
05. Fango e polvere
06. 6 gradi di libertà
07. Il fronte è lontano
08. Il giorno che fugge
09. Caro Giulio
10. L'inutile martirio

 

- http://www.facebook.com/pageVarsavia
- Sito Ufficiale Metaversus

 

Condividi

 

Adriana Matone, 05/04/2013