Vai alla lista completa delle Recensioni!
Phil Cavalieri – The First Third [recensione]

 [etichetta: cd baby]

phil cavalieri the first third



 

Phil Cavalieri – The First Third       (2013)

 

Spesso il problema dei dischi di jazz-fusion consiste nel fatto che si tratta di mere esibizioni di tecnica, sensazionali quanto si vuole, ma purtroppo prive di anima: decisamente non è il caso di “The First Third”, ultima fatica di Phil Cavalieri. Nato nel 1974, a Ferrara, Phil ha cominciato a suonare la chitarra dapprima influenzato da Santana,Hendrix, Jerry Garcia dei Grateful Dead, e poi comiciando a guardare sempre più alle esperienze musicali di musicisti come John Scofield e Wayne Krantz.

In “The First Third”, Phil, che oltre a suonare la chitarra si cimenta anche con basso, piano e organo, è aiutato da Francesco Cavalieri al basso e da Ferruccio Dallabona alle percussioni. Improvvisazione e composizione, tecnica e urgenza creativa si fondono in brani pienamente riusciti come “Manhattan Delivery”, dimostrazione di un virtuosismo che non è mai fine a se stesso, o come “Coffee And Guitar”, pezzo nel quale il retaggio rock, unito a una decisa vena funky, di Phil viene fuori.

“The First Third” è un disco impeccabile e decisamente consigliato,non soltanto agli appassionati del genere, ma a tutti coloro che hanno voglia di ascoltare della ottima musica.

 

 

 

Tracklist:
1.Manhattan Delivery
2.Euphoric Express
3.Galanga
4.Coffee And Guitar
5.Philanthropy
6.Lbo
7.Fell Street
8.Pearl

 

- Sito Ufficiale Phil Cavalieri

 

Condividi

Giacomo Messina, 28/04/2013