Vai alla lista completa delle Recensioni!
Bohémien – S/t [recensione]

 [etichetta: RBL Music]

bohemien



 

The Doormen – Black Clouds     (2013)

 

Ecco il ritorno di una band storica dell'underground italiano, ma facciamo un po' di storia: nel 1985 si fanno notare con il demo “Sangue E Arena”, ma, dopo qualche apparizione, fu il silenzio fino al 2002, anno del magistrale “Danze Pagane”. Nel 2006 la scomparsa del batterista Walter Vincenti. E ora, annus domini 2013, i Bohémien ritornano con uno straordinario album omonimo; la band romana, composta da Alessandro Buccini (voce e percussioni), Luciano Liberatore (chitarra e cori), Gian Paolo Cesarini (basso) e Valentina Larussa (batteria e percussioni), ci prende per mano e ci accompagna lungo queste tredici tracce dalle atmosfere darkwave, decadenti, sublimi.

Splendida l'opener, lo spettrale valzer di “Un Altro Sabato Ancora”, lascia invece senza fiato “Serial Painter”, con un lugubre organo in primo piano. La ritmica serrata in perfetto stile post-punk di “Come Un Gas (La Canzone Di Clara”, invece, è un vero pugno in faccia. Ma il meglio la band romana lo riserva nell'austero e gelido strumentale di “Le Foglie Tremule”, brano che crea una suspense degna dei migliori film thriller, da mozzare il fiato.

Chi ha amato i Bohémien non può lasciarsi scappare questo disco; chi invece non li conosceva fino ad ora, troverà una band della quale non potrà più fare a meno.

 

 


Tracklist:
1.Un Altro Sabato Ancora
2.La Macchina Del Tempo
3.Gli Occhi Degli Amanti
4.Come Un Gas (La Canzone Di Clara)
5.Serial Painter
6.Dov'è Il Sublime
7.Le Foglie Tremule
8.Lo Spettro Della Rosa (Prologo)
9.Lo Spettro Della Rosa
10.Attacco Psichico
11.Natura Morta
12.La Diagnosi Del Dr. Bleuler
13.Petruska

 

 

- Sito Ufficiale Bohemien
- Sito Ufficiale RBL Music

 

Condividi

 

Giacomo, 29/04/2013