Vai alla lista completa delle Recensioni!
Hot Head Show – Perfect [recensione]

 [etichetta: RBL Music]

hot head show perfect



 

Hot Head Show – Perfect     (2013)

 

Secondo album per la band londinese capitanata da Jordan Copeland, figlio di Steward Copeland, storico batterista dei Police. “Perfect” segue di due anni l'acclamato debutto di “The Lemon LP”, che ha permesso loro di essere notati dal grande Les Claypool e quindi di girare in lungo e in largo gli States e l'Europa come band di supporto dei Primus.

Anche con quest'album gli Hot Head Show si confermano una band fuori dagli schemi, capace di mescolare avant funk, blues, jazz, improvvisi deragliamenti noise, il tutto con una perizia tecnica fuori dagli schemi. “Bang Now” è paradigmatica in tal senso: un funk che si trasforma in ska, che poi diventa swing, il tutto senza lasciar fiato. “Kansas” è invece un blues sgangherato alla Captain Beefheart è un sorprendente smooth r&b che occhieggia a Beck, mentre “Some Money” fotografa bene il lato più freak della band.

Gran bel disco questo “Perfect”, forse, a voler cercare il pelo nell'uovo, manca una vera e propria track instant killer, ma va bene così, questo è un signor album.

 

 

Tracklist:
1.Kansas
2.Bethany
3.Bang Now
4.Hello Doctor
5.Bodie Doesn't Take It Siting Down
6.Some Money
7.Little Kitty
8.Fingers
9.Bangfish
10.The Unbearable Lightness Of Bang

 

 

- Sito Ufficiale Hot Head Show
- Sito Ufficiale RBL Music Italia
- Sito Ufficiale Lunatik

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 21/05/2013