Vai alla lista completa delle Recensioni!
iVenus – Dasvidanija [recensione]

 [etichetta: Dreamingorilla Records]

ivenus



 

iVenus – Dasvidanija  (2013)



Secondo album per gli iVenus, band savonese che esordì un paio d'anni fa con “Tanz!” e che ora ritorna con questo “Dasvidanija”, parola russa che significa “arrivederci”. Come detto dalla stessa band, quest'album è un piccolo e sincero diario dei vent'anni, un album che profuma di provincia e di adolescenza, simile ma allo stesso tempo diversissimo dai lavori dei Baustelle: tanto questi ultimi sono eleganti e prolissi, tanto gli iVenus sono diretti e più istintivi.

“Dasvidanija” è un album eccentrico, scintillante, “violentemente” pop: la parte elettronica è curata da Brian Burgan e in tutto il disco è presente lo zampino di “Mezzala” Bitossi (Numero 6). “P.O.P (Persistent Organic Pollutant”) mette subito in chiaro le cose, un uptempo elettro-martellante e sulla stessa falsariga si muove il primo singolo “Rembrandt”. Di tutt'altra fattura è la title-track che chiude l'album, una ballad decadente e non priva d'ironia.

Lavoro fresco e originale quello degli iVenus, che ci indicano come sia possibile suonare pop, nel senso più alto del termine, senza prendere delle scorciatoie.

 

 

Tracklist:
1.P.O.P. (Persistent Organic Pollutant)
2.The Great Capitombolo
3.Settembre
4.C'Est La Vie, Mon Amie
5.Mangianastri
6.Grazielle
7.Ventricoli
8.Rembrandt
9.Dasvidanija

 

 

- https://www.facebook.com/iVenuspage
- Sito Ufficiale Dreamingorilla Records
- Sito Ufficiale Libellula Music

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 21/06/2013