Vai alla lista completa delle Recensioni!
Alanjemaal – Dalla Ruggine [recensione]

 [etichetta: autoprodotto]



 

Alanjemaal – Dalla Ruggine    (2013)

 

Storia strana quella degli Alanjemaal,band brianzola attiva già una ventina di anni fa con il nome di Rude Pravda, con il quale incide un paio di demotape, e che poi con un cambio di formazione assume l'attuale nome. Ma ancora più strana è la storia di questo disco, inciso nel 2001(!), e poi rimasto nei cassetti a causa di vari problemi che hanno colpito la band.

Oggi gli Alanjemaal sono tornati, ed hanno deciso di fare uscire con oltre dieci anni di ritardo questo lavoro. Prodotto da Fabio Magistrali, con la partecipazione di Elena Diana e Gigi Giancursi dei Perturbazione, “Dalla Ruggine” è un album che combina post-rock, psichedelia, un pizzico di cantautoriato, lunghi brani strumentali, noise.

L'inizio, affidato alla strumentale “Oniromane” è da urlo: sette minuti di cavalcata lisergica per chitarra e tastiera, il garage rock di “Nuggets” suonato come farebbero i Can. “Allucinazione Ipnagogica” è un'improvvisazione math in stile Don Caballero, “Memoria Eidetica” è un garage rock tortuoso e magnetico.

“Dalla Ruggine” è un disco che non sfigura nemmeno con dieci anni sul groppone: questo è la pura e semplice dimostrazione è che la classe non è acqua.

 

 

Tracklist:
1.Oniromane
2.La Vita Agra Di Luciano B.
3.Memoria Eidetica
4.Le Colpe Degli Altri
5.Articolare Proposizioni
6.Via Corelli
7.Allucinzione Ipnagogica
8.Alan J.
9.Trappole
10.L'Uomo Piange Un Antico Oceano

 

 

- Sito Ufficiale Alanjemaal

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 11/07/2013