Vai alla lista completa delle Recensioni!
Spiral 69 – Ghosts In My Eyes [recensione]

 [etichetta: Helikonia]

spiral 69



 

Spiral 69 – Ghosts In My Eyes       (2013)

 

Gli Spiral 69 sono il parto della geniale mente di Riccardo Sabetti, già membro di formazioni come Pixel e Argine. La band  romana, oltre il già citato leader (voce, basso, chitarra), comprende anche Licia Missori (piano), Enzo Russo (chitarre) e Andrea Freda (batteria), quest'ultimo proveniente dagli Spiritual Front.

“Ghosts In My Eyes” è il terzo disco degli Spiral 69, e vede la produzione di due personaggi importanti come Steven Hewitt (ex batterista dei Placebo) e Paul Corkett (tecnico del suono già al lavoro per Placebo, Cure e Nick Cave). Il risultato è un albm dal suono denso, vario, multiforme e raffinato.

“Waves” si apre con un'intro di synth quasi liturgica, per poi lasciarsi andare a un electro-blues sofferto alla Depeche Mode. “Dirty” è invece più metronomica e inquietante come le cose del miglior Trent Reznor. La pianistica title-track è abbagliante nella sua luminosa dolcezza.
Con “Ghosts In My Eyes” gli Spiral 69 si confermano i campioni del dark-rock italiano e non solo.

 

 

Tracklist:
1.Waves
2.New Life
3.No Heart
4.Fake Love
5.Dirty
6.Please
7.Low Suicide
8.Ghosts In My Eyes

 

 

- Sito Ufficiale Spiral 69
- Sito Ufficiale Helikonia
- Sito Ufficiale Unomundo

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 22/07/2013