Vai alla lista completa delle Recensioni!
Droning Maud – Our Secret Code [recensione]

 [etichetta: Seahorse Recordings]

droning maud



 

Droning Maud – Our Secret Code      (2013)

 

Secondo album per i Droning Maud, formazione laziale nata nel 2006 e che ha già all'attivo un Ep e un lavoro lungo dal titolo “The World Of Make Believe”. “Our Secret Code” è prodotto da Amaury Cambuzat, membro della band francese degli Ulan Bator, ma al lavoro anche per faust e Oslo Tapes, tra gli altri.

In bilico tra shoegaze, elettronica, post rock, i Droning Maud ci regalano dieci brani di ottima fattura, a partire dall'opener “Sun Jar”, eterea e delicata, “Nimbus” è un brano dall'andamento quasi samba, “Now It Fades Now It's Gone”, con il suo intrgante crescendo, ricorda i Radiohead, mentre “Ghost” raggiunge in appena tre minuti, vertici di lirismo sorprendenti.

“Our Secret Code” è un disco suggestivo e incantevole, ottimamente prodotto, dalle atmosfere soffuse e delicate, un deciso passo in avanti rispetto a quanto prodotto in passato.

 

 

Tracklist:
1.Sun Jar
2.Ghost
3.Nimbus
4.Kill The Skyscraper
5.Inside Out
6.Now It Fades Now It's Gone
7.I'm Not Sleeping
8.Led Lights
9.The Great Divide
10. Oh Lord!

 

- https://www.facebook.com/DroningMaud 
- Sito Ufficiale Seahorse Recordings
- Sito Ufficiale Lunatik

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 5/9/2013