Vai alla lista completa delle Recensioni!
Nut – Babylon [recensione]

 [etichetta: Blotch Records]

nut babylon



 

Nut – Babylon [recensione]        (2014)

 

A tre anni di distanza dall'ottimo esordio “Gravità Inverse”, ritornano i pisani Nut, band che prende il nome dalla divinità egizia che mangia il sole al tramonto per partorirlo al mattino.

Adesso la formazione toscana, nel frattempo diventato un duo (Matteo D'Ignazi a batteria e chitarra e Matteo Sciocchetto a voce,chitarra e basso), ci propone con questo “Babylon” un suono sempre più sperimentale, cavalcando la frontiera che c'è tra post-rock, prog-metal e certa oscura psichedelia.

Si comincia con la tensione trattenuta a stento di “The Whisper”, brano alla A Perfect Circle, si prosegue con la cavalcata sonica di “Chameleon” e con la lunga, intensa “Daimon”. Nella conclusiva Addiction si odono quasi echi degli Alice In Chains meno duri e più psichedelici.

“Babylon” è un disco di qualità, senza cali di tensioni e che merità sicuramente un ascolto attento.

 

 

Tracklist:
1.Whisper
2.The Return
3.Chameleon
4.Daimon
5.Hybris
6.Δ
7.Addiction

 

- https://it-it.facebook.com/pages/Nut-Band/428781320332
- Sito Ufficiale Blotch Records
- Sito Ufficiale Promorama

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 31/01/2014