Vai alla lista completa delle Recensioni!
Free Nelson Mandoomjazz - The Shape Of Doomjazz To Come/Saxophone Giganticus [recensione]

 [etichetta: RareNoise Records]

free nelson mandoomjazz



 

Free Nelson Mandoomjazz - The Shape Of Doomjazz To Come/Saxophone Giganticus [recensione]       (2014)

 

 

I Free Nelson Mandoomjazz sono un jazz power-trio britannico formato da Colin Stewart (basso), Rebecca Sneddon (sassofono), Paul Archibald (batteria). La RareNoise ha deciso di ripubblicare in un unico CD i due EP pubblicati dalla band di Edimburgo: “The Shape Of Doomjazz To Come” e “Saxophone Giganticus”, titoli che altro non sono che due omaggi a due capolavori di due giganti del jazz: “The Shape Of Jazz To Come” di Ornette Coleman” e “Saxophone Colossus” di Sonny Rollins.

Detto questo dovrebbe essere chiaro come suona quest'album: un free jazz dissonante debitore di Ayler e Coleman, che in alcuni episodi si avvicina pericolosamente alla no wave di James Chance, che si abbina perfettamente ad atmosfere “doom”, in alcuni tratti al limite del dub  più ipnotico, come nel caso di “Nobody Fucking Posts To UAE”. In scaletta sono presenti due cover: “K54” del compositore Domenico Scarlatti e “Black Sabbath” (indovinate di chi è?) resa in una magistrale e furiosa versione.

Quello dei Free Nelson Mandomjazz è un disco per palati raffinati e orecchie fini.

 

 


Tracklist:
1.Where My Soul Can Be Free
2.Into The Sky
3.The Mask Of The Red Death
4.Nobody Fucking Posts To The UAE
5.K54
6.Saxophone Giganticus
7.Black Sabbath

 

- https://www.facebook.com/freenelsonmandoomjazz
- Sito Ufficiale RareNoise Records
- Sito Ufficiale Lunatik

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 22/03/2014