Vai alla lista completa delle Recensioni!
Wu Ming Contingent – Bioscop [recensione]

 [etichetta: Woodworm]

wu ming contingent bioscop



 

Wu Ming Contingent – Bioscop      (2014)

 

“Bioscop” è il debutto del progetto Wu Ming Contingent, nato da una costola del collettivo letterario Wu Ming, per la precisione Riccardo Pedrini (Wu Ming 5) alla chitarra, e Giovanni Cattabriga (Wu Ming 2) alla voce, entrambi già attivi alcuni decenni fa nell'underground bolognese rispettivamente coi Nabat e coi Frida Fenner. Ad essi si accompagnano Cesare Ferioli (batteria) e Yu Guerra (basso e voce).

I dieci brani che compongono “Bioscop”, sono altrettante mini-biografie deciati a personaggi maschili “rivoluzionari” del mondo politico, culturale e sportivo. L'attitudine “declamatoria” (post)punk  che permea l'album è di chiara derivazione Massimo Volume, ma in realtà ad un ascolto attento c'è molto di più: c'è il funky-jazz dal sax infuocato di “Italia Mistero Kosmiko”, dedicata al “marxista intergalattico” Peter Kolosimo, c'è il punk n'roll di “Soldato Manning”, il soldato “gola profonda” di Wikileaks, o ancora la splendida citazione di Gil Scott Heron di “La Rivoluzione (Non Sarà Trasmessa Su Youtube)”.

Intelligente, ispirato e stimolante, “Bioscop” è un gran bel debutto che presto, per nostra fortuna, sarà doppiato da un secondo capitolo dedicato a figure femminili.

 

 

Tracklist:
1.Soldato Manning
2.Peter Norman
3.Italia Mistero Kosmiko
4.La Notte Del Chueco
5.La Rivoluzione (Non Sarà Trasmessa Su Youtube)
6.Cura Robespierre
7.Dio Vulcano!
8.Uno Spettro
9.Socrates
10.Stay Human

 

- https://www.facebook.com/wumingcontingent
- Sito Ufficiale Woodworm
- Sito Ufficiale Promorama

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 02/07/2014