Vai alla lista completa delle Recensioni!
The Divinos – The Divino Code [recensione]

 [etichetta: Valery Records]

the divinos the divino code



 

The Divinos – The Divino Code    (2013)

 

Primo album per i Divinos, progetto nato dalla mente di Max Russo (voce, chitarra acustica), e accompagnato da Marco Bartoccioni (chitarre), Licia Missori (piano), Simone Massimi (basso), Roberto Pirami (batteria, elettronica), Chiazzetta aka Corpus Tristi (rap). L'ambizioso progetto di “The Divino Code” è quello di creare un immaginario “Italian Gangster” prendendo spunto dalle atmosfere dei Soprano, tanto da quelle spaghetti/pulp di Tarantino e Leone, creando una miscela di rock, rap,elettronica e opera.

Se dal punto di vista tecnico l'obiettivo è stato sicuramente raggiunto, dal punto di vista “qualitativo”, l'album non convince pienamente, rivelandosi piuttosto un contenitore ipersaturo di clichè degni dei peggiori gangsta rapper. Anche dal punto di vista musicale mancano coesione e profondità, saltando dal rap della title-track alla ballad di “Criminal's Confession", passando per l'elettronica di “I Live Just For The Best”. L'unico momento veramente riuscito è la bella cover di “It's Wonderful” di Paolo Conte, il resto profuma di occasione mancata.


Si può fare di più, decisamente di più.

 

 

Tracklist:
1.The Divino Code
2.You Have To Give Respect
3.I Live Just For The Best
4.Doll's Amore
5.Pull The Trigger
6.I Love (The) Dangerous
7.Criminal's Confession
8.It's Wonderful (Vieni Via Con Me)

 

- https://www.facebook.com/thedivinos
- Sito Ufficiale Valery Records

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 28/07/2014