Vai alla lista completa delle Recensioni!
Elli De Mon – S/T [recensione]

 [etichetta: Corpoc]

elli de mon



 

Elli De Mon – S/T        (2014)

 

Esordio omonimo per Elli De Mon, al secolo Elisa De Munari, già nei Le-Li, che decide ora di fare tutto, o quasi, da sola. Voce, chitarra, cassa, e poco altro per sprigionare in undici tracce una irrefrenabile voglia di blues, quello sporco, lercio, lurido, imbastardito col punk, con il lo-fi, quello che si rifà a band come Gun Club o Feedtime.

Le atmosfere sono polverose e desertiche nell'opener “Leave This Town”, mentre in “Spell” è la voce sciamanica e sensuale di Elli a prevalere su tutto. In  “Ratri” fa capolino persino un sitar, suonato dalla stessa nostra eroina, mentre l'intensa e sofferta “Boogie Man” è arricchita dal piano suonato da Phil Reynolds, che suona anche il banjo nella conclusiva, luciferina, “Shade”. Anche quando i ritmi rallentano, come ad esempio in “Light”, le atmosfere rimangono tese e inquiete.

Questo disco è sicuramente uno dei più esaltanti ascolti dell'anno.

 


Tracklist:
1.Leave This Town
2.Spell
3.Call Me
4.Sick
5.Devote
6.Boogie Man
7.Devil
8.Walk Away
9.Light
10.Ratri
11.Shade

 

- https://www.facebook.com/ellidemon.onegirlband
- Sito Ufficiale Corpoc
- Sito Ufficiale Hoodooh

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 19/08/2014