Vai alla lista completa delle Recensioni!
Impure Wilhelmina – Black Honey [recensione]

 [etichetta: Hummus Records]

impure wilhelmina



 

Impure Wilhelmina – Black Honey       (2014)

 

Nuovo lavoro per gli Impure Wilhelmina, band svizzera formata da Michael Schindl (voce e chitarra), Diogo Almeida (chitarra), Sebastien Dutruel (basso) e Mario Togni (batteria). “Black Honey” viene a sei anni di distanza dal precedente lavoro, nel frattempo cambi di line-up, side project e quant'altro, hanno contribuito a cambiare la proposta musicale della formazione ginevrina, pur rimanendo saldamente ancorata nel post-metal/sludge, anche se non cambiamenti non da poco, uno fra tutti l'abbandono dello scream da parte del cantante Michael Schindl.

Tutta l'impalcatura sonora degli Impure Wilhelmina si poggia su atmosfere epiche ed evocative come quelle di “Courageous” e su riff granitici come quelli di “The Enemy”. Ma il meglio di se la band lo dà in chiusura, quando travalica le ristrettezze della forma canzone per lanciarsi negli epici undici minuti alla Isis di “God Rules His Empire”.
Un altro gioiellino proveniente dalla sempre prolifica e misconosciuta scena underground svizzera, sicuramento non un disco accessibile, ma dal grande impatto emotivo.



Tracklist:
1.The Enemy
2.Submersible Words
3.Chest
4.Grand Gendarme
5.Black Horse
6.Joseph
7.Mute
8.Uncomfortable Life
9.Courageous
10.For The Man That I Love
11.God Rules His Empire

 

- Sito Ufficiale Impure Wilhelmina
- Sito Ufficiale Hummus Records

 

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 08/10/2014