Vai alla lista completa delle Recensioni!
Francesco Cerchiaro – A Piedi Nudi [recensione]

 [etichetta: Dischi Soviet Studio]

francesco cerchiaro a piedi nudi



 

Francesco Cerchiaro – A Piedi Nudi    (2014)

 

A quattro anni di distanza dall'Ep “Vàrosliget”, debutta sulla lunga distanza Francesco Cerchiaro, giovane cantautore veneto che ritorna con questo nuovo lavoro dal titolo “A Piedi Nudi”. Quest'album, secondo le parole dello stesso artista, è formato da “undici brani legati dal filo rosso dell'amore che tracciano la giornata di un uomo che idealmente si sveglia bambino, matura, invecchia e muore insieme al giorno che lo accompagna sullo sfondo”.

Il tutto tenuto insieme da un'anima cantautorale folk di matrice classica, che non disdegna l'utilizzo di strumenti atipici come l'ukulele. Il primo singolo estratto, “Filastrocche Per Bambini”, è un valzerone folk che ricorda tanto De Gregori quanto certo Branduardi, “Rebecca” è un'agrodolce ballad dominata dal timbro dell'ukulele, mentre molto più austere, alla Paolo Conte, sono le atmosfere di “Ultimo Valzer A Teheran”.

“A Piedi Nudi” è un disco appassionato e sincero come pochi, un ascolto che riconcilia col mondo.

 

 

Tracklist:
1.Le Bugie Della Domenica Mattina
2.Filastrocche Per Bambini
3.Diario Di Famiglia
4.Rebecca
5.Il Mio Cane In Una Stanza
6.Cammino Da Solo
7.Cara Laura
8.Notturni
9.Il Ritorno Di Rebecca
10.Ultimo Valzer A Teheran
11.il Treno Che Torna Da Eger

 

- Sito Ufficiale Francesco Cerchiaro
- Sito Ufficiale Dischi Soviet Studio
- Sito Ufficiale Libellula Music

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 10/10/2014