Vai alla lista completa delle Recensioni!
Trophy Scars – Holy Vacants [recensione]

 [etichetta: Monotreme Records]

trophy scars holy vacants



 

Trophy Scars – Holy Vacants      (2014)

 

Quarto album per i Trophy Scars, quartetto del New Jersey capitanato da Jerry Jones: “Holy Vacants” è una sorta di concept album, fortemente ispirato dalla mitologia antica, dalla religione e dalle teorie cospirative legate al gene dei Nefliti.

Musicalmente parlando, l'album mostra ancora una volta di più l'evoluzione della band di Morristown, partita da sonorità tipicamente post-hardcore, e arrivata ora ad un rock complesso ed evocativo, più legato al blues e alla psichedelia. “Qeres” è un garage blues pulsante e poderoso, “Archangel” è una ballad classic rock dal sapore quasi soul, mentre, al contrario “Burning Mirror” è un sabba apocalittico e tribale. L'album è chiuso dalla placida ed eterea “Nyctophobia”, cantata da Gabrielle Maya Abramson.

“Holy Vacants” è sicuramente un disco che non lascia indifferenti, la perfetta fotografia di una band in continua evoluzione.

 

 

Tracklist:
1.Extant
2.Qeres
3.Archangel
4.Crystallophobia
5.Burning Mirror
6.Hagiophobia
7.Chicago Typewriter
8.Vertigo
9.Gutted
10.Every City Vacant
11.Everything Disappearing
12.Nyctophobia

 

- Sito Ufficiale Trophy Scars
- Sito Ufficiale Monotreme Records
- Sito Ufficiale 5ive Roses Press

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 08/11/2014