Vai alla lista completa delle Recensioni!
Kyle – Space Animals [recensione]

 [etichetta: Overdrive records]

kyle space animals



 

Kyle – Space Animals       (2014)

 

Secondo album per Kyle, monicker dietro il quale si cela il cantautore e musicista calabrese Michele Alessi, già membro di band come Maisie e Distape. A differenza del precedente “This Is Water”, che era un vero e proprio lavoro “one man band”, in questo nuovo “Space Animals”, Michele coinvolge in fase di arrangiamento i suoi fidati compagni live Yandro Estrada, Aldo D’Orrico, Ignazio Nisticò e Federico Mari, che arricchiscono il sound del disco aggiungendo wurlitzer, banjo, chitarre, sax, ukulele e chi più ne ha più ne metta.

Il risultato è un disco pop variegato e composito, frutto del lavoro di una vera e propria band. Il “nuovo corso” Kyle si intuisce sin dall'opener “Animals” e la sua intro di banjo, proseguendo con le sonorità à la Beach Boys di “Sun/Clock” e i ritmi esotici di “Before The Sun Freezes”.

Altrove il sound si fa più malinconico, come nella bella “Space Country”.
Colorato, solare, variopinto, “Space Animals” è come una tavolozza di colori vivaci che esplode su una tela.

 

 

Tracklist:
1.Animals
2.Long Distance
3.Before The Sun Freezes
4.Hell Is A Beautiful Place
5.Sun/Clock
6.Space Country
7.Right Wave
8.The Fine Art Of Going Insane
9.Stars Remover
10.Warnings

 


- Sito Ufficiale Overdrive Records
- Sito Ufficiale 5ive roses press

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 25/11/2014