Vai alla lista completa delle Recensioni!
Welington Irish Black Warrior – Vafancuneo [recensione]

 [etichetta: Hummus Records]

vandemars



 

Welington Irish Black Warrior – Vafancuneo     (2014)


Nuovo lavoro per i Welington Irish Black Warrior, power trio svizzero formato da Brynjar Thorsson (voce e chitarra), Léon Jodry (basso) e Steven Doutaz (batteria). “Vafancuneo”, questo il titolo del nuovo lavoro, non privo d'ironia, è un EP di sole sei tracce, ma è un ascolto che non può lasciare indifferenti, e, soprattutto, impossibile da catalogare sotto un unico genere, che sia “noise” o “post-punk”.

Parte la prima traccia e subito si vola alti, altissimi: “Hand On Stomach” è neuro-funk da delirio, la perfetta fusione tra la storta danzabilità dei Battles e i ritmi cibernetici dei Cop Shoot Cop, “Jahzz” è, come dice il titolo, jazz-noise intriso di umori post-punk: cose simili, per atmosfera, le avevo ascoltate solo da Gang Of Four o Pop Group. “Lac Orbu” è rock n'roll delle caverne suonato da astronauti, i Chrome che coverizzano Buddy Holly. “Fascination” suona come dei Liars iperdopati che coverizzano i Talking Heads, mentre “Bankal” è un breve esercizio di garage-psych rock. Si chiude in bellezza con “Samba Suicide”, deflagrazione psichedelica da urlo, il luogo dove si incontrano “Hallogallo”, “Sister Ray” e “Frankie Teardrop”.

La Hummus Records si conferma un etichetta coi fiocchi: “Vafancuneo” è uno dei dischi dell'anno.

 

 

Tracklist:
1.Hand On Stomach
2.Jahzz
3.Lac Orbu
4.Fascination
5.Bankal
6.Samba Suicide

 

- http://welingtonirishblackwarrior.bandcamp.com/
- Sito Ufficiale Hummus Records

 

Condividi

 

Giacomo Messina, 09/12/2014