Vai alla lista completa delle Recensioni!
Twinesuns - The Leaving [recensione]

[etichetta: Hummus Records]

twinesuns the leaving



 

Twinesuns - The Leaving    (2014)

Una nuova "dose" da parte dei nostri spacciatori preferiti, i tipi di Hummus Records, benemerita etichetta di La Chaux De Fonds che mette decisamente in discussione ogni luogo comune esistente sull'ordinata e pulita Svizzera grazie ai suoi dischi brutti, sporchi e cattivi, straordinari esercizi di malvagità sonica. L'occasione è la publicazione di "The Leaving", esordio dei Twinesuns, power trio formato da Thor Ohe (chitarra, Axe Fx, bass cabs), C. (chitarra baritona, delay, Ebow) e Renzo T.Especial (Moog, parole).

Cinque tracce appena, dense, scurissime, nelle quali, come si vede dalla line-up, è totalmente assente l'aspetto ritmico, e questo dà una connotazione decisamente particolare all'intero album, registrato praticamente live in una sessione di otto ore, sovraincisioni di moog a parte. Il progetto nasce con l'obiettivo di stravolgere le regole ("chi ha detto che non si può sonare lo stesso riff per più di dieci minuti?", "E' veramente necessaria la presenza di una sezione ritmica?" "E' necessaria la presenza della voce?"), e ci riesce decisamente bene, creando un'intensa combinazione di noise, doom, drone music.

"Epithome" è un'intro all'insegna del minimalismo più ipnotico, per chiudersi poi con uno "zanzaroso" drone che ci conduce a "To Die, When It's Right To Die", inquietante incrocio tra i rumorismi atonali alla Glenn Branca e il doom metal. "Die Drei Gesichter Der Fucht" è invece chiusura decisamente più cinematica.

Appassionati di estremismi sonori: qui c'è pane per i vostri denti (e per le vostre orecchie).

 

 

 

Tracklist:
1.Epithome
2.To Die, When It's Right To Die
3.Subsonic Prophet
4.Like My Father Before Me, I Choosing Eternal Sleep
5.Die Drei Gesichter Der Fucht

 

- Pagina Facebook Twinesuns 
- Sito Ufficiale Hummus Records

Condividi

 

Giacomo Messina 30/03/2015