Vai alla lista completa delle Recensioni!
Ovlov - Solo [recensione]

[etichetta: Volume Up]

ovlov solo



 

Ovlov - Solo (2015)

 

Secondo album per i bresciani Ovlov, terzetto formato da Luisa "Lù" Pangrazio (voce e chitarra), Luigi "Gigi" Ancellotti (basso) e Simone Cavagnini (batteria). Tra il precedente "Margareth, Frank And The Bear" e questo nuovo "Solo", sono passati quasi cinque anni, inframmezzati da cambi di line-up (Cavagnini che sostituisce il precedente batterista Michele Marelli) e dalla pubblicazione di un Ep intitolato "Pills".

Prodotto da una leggenda come Andy Rourke, bassista degli Smiths, "Solo" è un disco pop-wave con momenti più tirati e rock che si alternano a momenti più melodici e introspettivi. Il primo singolo estratto dall'album è "Delicious", brano nevrotico e sensuale che fa pensare a una versione più raffinata dei Gossip. Poi c'è "Fall Down", brano di apertura impreziosito da un assolo di chitarra finale di Xabier Iriondo, oppure "Just Taking A While To Blossom", con il suo incedere tipicamente wave di basso e batteria, e ancora "Sore", pop song dotata di un ritornello killer.

"Solo" è un disco maturo, dotato di mille sfaccettature ma allo stesso tempo omogeneo, con un sound riconoscibile, che rivela un tocco di qualità: una prova di assoluto valore.

 

 

Tracklist:
1.Fall Down
2.Again, I'm Blinded
3.Just Taking A While To Blossom
4.Sore
5.Delicious
6.It's Not A Good Feeling
7.Hangover Cure
8.The River
9.Menny
10.My Red Faux Shoes

 

- Sito Ufficiale Ovlov
Sito Ufficiale Volume Up

 

Condividi

 

Giacomo Messina 25/08/2015